SEZIONI NOTIZIE

INTERVISTA - Lazio-Lecce, il doppio ex Papadopulo: "Liverani? Nato per fare l'allenatore. Mi opposi alla sua cessione"

di Domenico Brandonisio
Vedi letture
Foto

Intervistato dalla nostra redazione, il doppio ex Giuseppe Papadopulo (già allenatore di Lecce e Lazio negli anni 2000, ndr) commenta il momento dei salentini, con breve finestra sui biancocelesti e sull'ormai imminente sfida di campionato in programma all'Olimpico. 

Buonasera mister. Come giudicare il rendimento del Lecce? 

"Il Lecce si sta comportando più che bene, ha tutto per disputare un buon campionato. Rispetto alle altre neopromosse non rinuncia a giocare ed è forte degli ultimi risultati utili ottenuti. Le manca qualche punto, un po' per sfortuna un po' per inesperienza di alcuni dei suoi calciatori. Ma le realtà sin qui incontrate sono tutte ben attrezzate. Ricercare il risultato attraverso il gioco non è mai un limite". 

La lotta salvezza è molto più agguerrita rispetto al passato. Ma il Lecce c'è. 

"Rispetto agli altri anni la lotta salvezza è decisamente più equilibrata. In attacco il Lecce può senza dubbio contare su calciatori esperti. Basti pensare a Lapadula, Farias o Babacar. Fino in fondo ci sarà sicuramente grande incertezza. Per molte delle squadre coinvolte rimane un obiettivo di vitale importanza". 

E questa Lazio vale davvero la Champions? 

"Può farcela perchè rispetto ad altre formazioni accreditate può contare su un fattore importante. Ovvero la serenità. E' utile per il raggiungimento di obiettivi non sbandierati ma che restano comunque interessanti sogni nel cassetto". 

Liverani ed Inzaghi: stessa squadra da calciatori, caratteri diversi. 

"Ho allenato entrambi. Ricordo ancora quanto fu decisivo il mio intervento per Liverani. Mi opposi alla sua cessione, stava partendo verso Genova. Alla fine la permanenza in biancoceleste agevolò anche lui, perchè fu autore di una stagione molto importante. Fin da subito mi diede l'impressione di essere pronto per fare l'allenatore. Dispensava spesso indicazioni utili ai suoi compagni di squadra. Inzaghi, invece, pensava maggiormente ad essere prolifico sotto porta". 

Pronostico? 

"La Lazio parte favorita sulla carta, ma occhio al Lecce. Può provare a strappare un pareggio che sarebbe prezioso". 


Altre notizie
Martedì 12 Novembre 2019
21:40 FRANCAVILLA Virtus Francavilla, Magrì: "I tifosi stanno iniziando ad avere il palato fine" 21:00 BISCEGLIE UFFICIALE - Bisceglie, dimissioni della dirigenza nerazzurra: le dichiarazioni 20:15 SERIE C UFFICIALE - Viterbese, ritorna in panchina Calabro 19:30 BITONTO Bitonto, cambia l'orario della partita con il Grumentum 18:45 FOGGIA Foggia, Corda: "Con l'Acireale sarà difficile. Voglio vedere il carattere" 18:00 MONOPOLI INTERVISTA - Monopoli, Antonino: "Il 3° posto? Non è casuale, ma restiamo umili. Contro Rende e Ternana le parate più belle" 17:45 T. ALTAMURA Team Altamura, ds Martelli: "Col Grumentum ingenuità fatali. Restiamo concentrati e uniti" 17:30 ECCELLENZA&PROMOZIONE Barletta, Caputo: "Orta Nova? Una vittoria che fa morale. Tifosi, sosteneteci" 17:21 FRANCAVILLA Virtus Francavilla, Marino: "Stiamo dando il massimo, vorremmo raccogliere più punti. Infortunio? Valuteremo" 17:09 BRINDISI Brindisi, slitta a domani la conferenza stampa di mister Ciullo 16:52 SERIE C Giudice Sportivo Serie C, 17 calciatori squalificati. Multa per il Bari 16:30 GRAVINA Gravina, mister Loseto: "Noi bravi a resistere nelle difficoltà" 16:15 SERIE C Serie C/C, le designazioni della 15^ giornata di campionato. Monopoli-Bisceglie a Vigile di Cosenza 16:00 LECCE Lecce, Dubickas convocato dalla Lituania Under 21 15:30 BARI Bari, Di Cesare: "Tengo molto a questi colori. Obiettivi? Vincere la C" 15:00 BITONTO Bitonto, Taurino esulta: "Merito di un gruppo coeso" 14:12 BARI Bari, ag. Hamlili: "Si trova benissimo a Bari. Vuole restare a lungo qui" 13:15 FRANCAVILLA Ds Virtus: "In linea con gli obiettivi, abbiamo 4 punti in più" 12:45 ECCELLENZA&PROMOZIONE Vigor Trani, Dentamaro: "A Corato andiamo spensierati" 12:00 LECCE Lecce, domani la ripresa degli allenamenti senza i Nazionali