SEZIONI NOTIZIE

INTERVISTA TCP - Mancini: "Bisceglie, che rammarico. Giusta la fine del ciclo Canonico, Racanati un innamorato"

di Antonio Bellacicco
Vedi letture
Foto
© foto di Emmanuele Mastrodonato

Gianfranco Mancini, ex tecnico del Bisceglie, torna a parlare della sua esperienza in nerazzurro. Lo fa ai microfoni di TuttoCalcioPuglia.com, cominciando dalla fine e da quella retrocessione in D che ancora fa un po' male: "Dopo un mese la delusione e l'amarezza sono state superate, a rimanere è il rammarico scaturito dal mancato raggiungimento dell'obiettivo. Tutti avremmo potuto fare qualcosa in più, nonostante l'impegno non sia mancato. Ai playout abbiamo lavorato davvero bene, dimostrando di essere vera squadra. Siamo consapevoli di aver fatto tutto quello che era nelle nostre possibilità".

Da Canonico a Racanati, da un imprenditore che a suo modo ha fatto la storia del Bisceglie a un biscegliese doc che proprio ieri ha completato l'acquisizione del club. Un passaggio inevitabile, che adesso carica di responsabilità l'intera piazza. 
"Si tratta della fine di un ciclo, è giusto che sia andata così. Soprattutto all'interno di una piazza che non ha apprezzato quanto lui ha fatto. Sono grato a lui per la fiducia datami in due circostanze. Bisceglie adesso, con gli imprenditori e con i tifosi, deve dimostrare di essere all'altezza di questo impegno. Con Racanati abbiamo un bel rapporto, ci sentiamo spesso. C'è un grande rapporto di stima e di grande rispetto. Si tratta di una persona innamorata dei colori nerazzurri, spero che questo suo amore non lo porti a fare scelte sbagliate".

Quale il futuro per mister Mancini? A regnare, per il momento, è ancora l'incertezza. 
"Nel periodo del lockdown avevo ricevuto delle chiamate provenienti da piazze regionali e non, miltanti in C e in D. Nessun accordo però era stato raggiunto. Attendo la chiamata giusta, il progetto in grado di stimolarmi maggiormente. Lo faccio con grande tranquillità, anche se la volontà di mettersi in gioco è tanta. C'è un finale di stagione da dimenticare e da mettere alle spalle nel minor tempo possibile".   

Altre notizie
Martedì 19 gennaio 2021
18:00 BARI Bari, uscite bloccate: situazione Simeri da decifrare 17:30 PRIMO PIANO Promozione, la lettera dei capitani: "Non venga dimenticata la nostra categoria" 17:00 BARI Bari, ecco il primo colpo: Rolando dalla Reggina in prestito 16:30 CASARANO Picerno, diesse Greco: "Casarano? Gara fondamentale per il nostro percorso" 16:00 GRAVINA Gravina-Fasano, è il derby del... vietato fallire. Gaburro cerca i gol
PUBBLICITÀ
15:30 PRIMO PIANO Casarano, Pagliai: "Meritiamo il primo posto. Picerno? Impegno difficile" 15:00 BISCEGLIE Bisceglie-Casertana, arbitra Scarpa di Collegno 14:30 ANDRIA Fidelis Andria, crescono i baby: in tre ai raduni dell'under 14 al CF di Ruvo 14:00 MONOPOLI Monopoli, trattativa interrotta per Giosa e Bizzotto? 13:30 MOLFETTA Molfetta, Bartoli: "A Brindisi per la continuità, la squadra cresce" 13:00 LECCE Lecce, Pisacane saluta Cagliari: "Onorata una maglia gloriosa" 12:30 NARDÒ Nardò, contro l'Andria porta inviolata per la 6^ gara su 12 giocate 12:15 FRANCAVILLA Virtus Francavilla, mercato tra attacco e difesa: le ultime 12:00 BARI L'ex Bitetto: "A Bisceglie un Bari spento e molle, serve altro" 11:45 MOLFETTA Molfetta, Acosta: "Un'emozione tornare al Fanuzzi, sarà un match importante" 11:28 LECCE UFFICIALE - Lecce, per la difesa un nuovo rinforzo: ecco Pisacane 11:00 CASARANO Casarano, Feola: "Concediamo troppo, la strada è ancora lunga" 10:13 LECCE UFFICIALE - Lecce, nuovo rinforzo a centrocampo: arriva Nikolov 10:00 BARI Figc, Gravina: "Bari, le ambizioni non mancano per fare bene" 09:15 LECCE Andreazzoli: "Gabriel con il Lecce ha trovato sicurezza e continuità"